Provincia di Catania, sei arresti per spaccio. GUARDA FOTO E NOMI

Nella nottata di ieri, agenti delle Volanti hanno arrestato il catenese BATTIATO Filippo classe ’98, responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Una Volante in transito per via della Concordia, intorno alle ore 4.00, ha notato l’uomo mentre si trovava a bordo strada, intento a parlare con un altro individuo all’interno di un’autovettura. Presumendo che potesse trattarsi di un’attività di spaccio di stupefacenti, gli agenti si sono avvicinati al Battiato e lo hanno controllato e perquisito: indosso gli sono stati rinvenuti 5 grammi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione, materiale per il confezionamento delle singole dosi e la somma di 30 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività illecita.

Lo spacciatore è stato arrestato condotto in Questura da dove, su disposizione del P.M. di turno, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida.

 

 

* * *

Nel pomeriggio di ieri, sempre delle Volanti ha notificato un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare al pregiudicato LA SPINA Alfio (classe 1988), già sottoposto agli arresti domiciliari. La misura è stata adottata dal Tribunale di Catania, per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Nella circostanza, il soggetto ha pure minacciato i poliziotti, opponendo resistenza all’arresto, tant’è che gli agenti, ultimati gli adempimenti di rito, sono stati a recarsi al pronto soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele. Il LA SPINA, pertanto, è stato anche denunciato in stato di libertà per il reato di resistenza e lesioni a P.U.

 

* * *

Nella serata di ieri FISICHELLA Giovanni (classe 1986) è stato arrestato da agenti delle Volanti perché responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, inoltre è stato anche denunciato in stato di libertà per riciclaggio.

Intorno alle 22:00, poliziotti delle Volanti e della Squadra Cinofili, durante il servizio di controllo del territorio, hanno avvertito un forte odore di marijuana provenire da un garage ubicato in via Oliveto Scammacca.

A quel punto, gli agenti hanno proceduto ad effettuare una perquisizione che ha dato esito positivo: gli operatori, infatti, hanno trovato il FISICHELLA nascosto dietro alcuni cartoni e marijuana, contenuta in buste in cellophane, per un peso complessivo di circa 2,5 kg. Inoltre, sono stati anche rinvenuti una bilancia di precisione, la somma di 65 euro suddivisa in banconote di piccolo taglio, una Vespa Piaggio 125 di provenienza furtiva con il numero di telaio alterato. La perquisizione è stata estesa all’abitazione dell’uomo: qui sono state 4 dosi di cocaina per un peso complessivo di circa 2,7 gr. e la somma di 460 euro, suddivisa in banconote da 20. L’uomo, pertanto, è stato arrestato e condotto in Questura da dove, su disposizione del P.M. di turno, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

 

* * *

 

Nella serata di ieri, agenti delle Volanti hanno arrestato il cittadino dello Sri Lanka LENDUWA LOKUGE Bandurathana classe ’57, responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e minacce aggravate.

I poliziotti, a seguito di segnalazione giunta su linea 112, sono intervenuti in un’abitazione sita in via Pasubio, per una segnalazione di lite in famiglia. Giunti sul posto, hanno accertato che il LENDUWA LOKUGE, armato di una grossa mannaia, stava minacciando di morte la moglie. Gli operatori, pertanto, dopo aver intimavano allo straniero di cessare il comportamento aggressivo e di posare l’arma, facendo intendere che in caso contrario avrebbero usato il “taser”, sono riusciti a bloccarlo.

L’aggressore, quindi, è stato arrestato e, su disposizione del P.M di turno, rinchiuso nella casa circondariale “Piazza Lanza”, in attesa della celebrazione del giudizio di convalida.

 

* * *

 

Sempre nella serata di ieri, agenti delle Volanti hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, H.I.M.

Il predetto, infatti, è stato notato in via Caramba, all’interno del quartiere di San Berillo Vecchio, intento ad interloquire con una ragazza, presumibilmente al fine di cederle una dose di sostanza stupefacente. Lo straniero, pertanto, è stato bloccato e perquisito: indosso allo stesso si rinveniva un involucro contenente 4 grammi di cocaina e una banconota di 5 euro, probabile provento dell’attività di spaccio.

 

* * *

 

Nella serata di ieri, sono stati denunciati in stato di libertà, per il reato di furto aggravato in concorso, il rumeno B.M.G. e il marocchino K.A., entrambi minori.

Intorno alle 21:10, personale delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale è stato inviato in viale Africa, nel piazzale antistante l’istituto scolastico Santi Giuffrida, a seguito della segnalazione di due giovani che stavano forzando il chiosco di bibite ivi ubicato. Sul posto, gli operatori hanno subito bloccato due minori stranieri, i quali, con una pinza, avevano forzato una finestrella del vano motori del suindicato chiosco e si erano introdotti all’interno per poi rubare 10 lattine di Coca Cola, frutta e 8,20 euro in contanti.

 

Cosa ne pensi?