Promozione Sicilia, un Caltagirone imbarazzante sprofonda a Modica e urgono rinforzi in avanti. Le Pagelle

Termina con un’altra sconfitta, la terza consecutiva compresa la Coppa Italia, per due a zero la partita del Caltagirone in trasferta contro il Modica. In una settimana la squadra calatina è riuscita nell’impresa di buttare via sia le prime posizione in campionato che i quarti di finale di Coppa Italia che erano praticamente cosa fatta dopo il successo in trasferta a Enna e che invece si è fatta ribaltare il risultato nel ritorno sbagliando anche un rigore.

Un attacco che se messe insieme tutte le reti non raggiunge neanche i primi cannonieri del girone, e che se non fosse per le punizioni di Ruscica, molte partite vinte sarebbero finite con risultati molto diversi. Urge cambiare qualcosa o inserire in organico giocatori con caratteristiche diverse anche per dare un segnale ad una squadra apparsa imbarazzante nelle ultime due uscite.

Tornando al match da segnalare due occasioni da gol per Ascia, una su punizione con la palla che colpisce il palo, e una con l’attaccante in area che non riesce ad anticipare il portiere. Il Modica è propositivo con Caccamo e Kebbeh che in tutto il campionato era riuscito a segnare una sola rete con prestazioni tutt’altro che epocali e che ieri sembrava avere corsie preferenziali da tutte le parti, al 35′ prima vera parata spettacolare di Nicola Polessi che blocca in uscita il giocatore modicano Caccamo. Ancora Polessi sarà protagonista più avanti, il numero 1 biancorosso è stato accolto con cori e applausi dai tanti tifosi rossoblu presenti sugli spalti, che hanno ricordato le gesta del portiere a Modica.

Nella ripresa sempre molto pericoloso Kebbeh che più volte ha sfiorato il gol, gol che segnerà al 13′ del secondo tempo quando l’attaccante raccoglie un cross di Novello e mette alle spalle dell’incolpevole Polessi. Al 41′ raddoppio dei padroni di casa con il subentrato Adamo. Da registrare l’espulsione di Giordanella per doppia ammonizione. Finisce così un match con pochi spunti da salvare per un Caltagirone che dovrà necessariamente ripartire con il piglio di sempre e sfoderare altre prestazioni.

MODICA – CALTAGIRONE 2 – 0

Modica Calcio: Gianchino 6.5, Cassibba 6.5, Basile 6.5, Pitino 6.5 (ST 47′ Guastellini s.v.), Blandino 6.5, Buscema 6.5, Agosta 6.5, Fusca 6.5 (ST 41′ Nino Galfo s.v.), Caccamo 7 (ST 28′ Adamo 6.5), Novello 6.5 (ST 36′ Pecorari s.v.), Kebbeh 7.5 (ST 41′ Stefano Sammito s.v.). A Disp: Giannì, Gianmarco Galfo, Pisana, Calvo. All. Calogero La Vaccara 7

Caltagirone: Polessi 6.5, Travaglianti 5.5, Cinnirella 5, Lamarana 6.5, Stefano Giarratana 6 (ST 33′ Manuello s.v.), Buttiglieri 5, Navanzino 5, Giordanella 5, Ascia 5, Dampha 5, Amadou 4 (ST 18′ Giaquinta 5.5). A Disp: Branciforti, Di Martino, Ferrara, Galanti, Conti, Iapichino. All. Samuele Buoncompagni 5

Reti: ST 12′ Kebbeh, 40′ Adamo

Arbitro: Emanuele Orlandi (sez.Siracusa), assistenti: Vasques, Donzello (sez Siracusa).

negozio intimo in

Cosa ne pensi?