Posso avere Bonus Vacanze se prendo Reddito di Cittadinanza?

Da oggi è possibile richiedere il bonus vacanze previsto dal decreto Rilancio. Molti dei beneficiari del reddito di cittadinanza si sono chiesti, però, se le due prestazioni sono compatibili e in che misura.

La Tax credit vacanze, prevista dal decreto Rilancio e introdotta con l’articolo 176, meglio conosciuta come “bonus vacanze”, non solo rappresenta un aiuto ed un incentivo a passare le proprie vacanze estive ( e non solo) in Italia, ma è anche un aiuto per il settore turistico del nostro Paese, provato dal lockdown, dal minor afflusso di turisti stranieri e dalle nuove norme anti Covid-19.

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, il decreto Rilancio prevede la sospensione per due mesi della condizionalità, oltre alla cumulabilità del beneficio con il bonus 600 euro, cosa che prima non era prevista.

Per capire se il reddito di cittadinanza è compatibile con il bonus vacanze ci rifacciamo ai requisiti previsti dall’articolo 176 del decreto e dalla circolare attuativa dell’Agenzia delle Entrate. La compatibilità o meno non viene chiarita da nessuna parte, né sono presenti dei paletti in merito.

Non sembra, dunque, che i beneficiari del reddito di cittadinanza siano esclusi dalla possibilità di richiedere il bonus vacanze a partire da oggi tramite la nuova applicazione IO della Pubblica Amministrazione.

Per capire se chi percepisce il reddito di cittadinanza può richiedere il bonus vacanze, bisogna capire in che misura questo viene elargito e quali sono i requisiti per beneficiarne.

Il bonus vacanze consiste in una somma di denaro esclusivamente utilizzabile per l’80% come sconto presso una struttura ricettiva e per il restante 20% come detrazione in sede di dichiarazione dei redditi.

Il bonus vacanze può raggiungere i 500 euro e requisito principale per ottenerlo è un valore dell’ISEE inferiore ai 40.000 euro. Esso può essere richiesto da un solo componente per nucleo familiare.

Poiché al momento il requisito principale è un ISEE non superiore ai 40.000 è possibile immaginare che possa essere richiesto anche da chi riceve il reddito di cittadinanza, percepibile solamente con un ISEE inferiore ai 9.360 euro.

Il bonus in questione può arrivare ad un massimo di 500 euro se il nucleo familiare è composto da più persone, 300 euro se composto da due persone e 150 euro per una sola persona.

Dato che sembra che anche i percettori del reddito di cittadinanza possano richiedere il bonus vacanze, vediamo di seguito in che modo.

Poiché requisito fondamentale è un ISEE inferiore ai 40.000 euro è necessario avere una DSU aggiornata e in corso di validità, oltre alla Dichiarazione Sostitutiva Unica, fondamentale anche per chi richiede il reddito di cittadinanza.

Se una volta effettuata la domanda per il bonus vacanze tramite l’applicazione IO la verifica successiva farà emergere la mancanza della DSU, bisognerà ripresentare la richiesta di agevolazione.

Al momento, salvo ulteriori comunicazioni, gli unici requisiti sono l’ISEE e la relativa DSU aggiornata e in corso di validità. Pertanto sembra che anche i percettori del reddito di cittadinanza possano richiederlo.

modulo allianz
modulo ottica dieci decimi
modulo pubblicità annuncio