Pensioni di invalidità, false certificazioni: coinvolti 17 medici Asp e INPS

Pensioni di invalidità, false certificazioni: coinvolti nell’operazione “Povero Ippocrate” 12 medici dell’Asp e 5 medici dell’INPS

Pensioni di invalidità e indennità di accompagnamento indebitamente riconosciute grazie alla falsificazione delle certificazioni: questo è quanto scoperto a seguito di una vasta indagine condotta a Siracusa dai Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura, nei confronti di medici e funzionari dell’Inps e dell’Azienda Sanitaria locale.

Il risultato di questa maxi operazione battezzata “Povero Ippocrate” ha portato a 73 indagati, due custodie cautelari, due obblighi di dimora, sette divieti di esercitare la professione di medico per un anno, una sospensione dal pubblico impiego e sedici sequestri per un ammontare complessivo di circa 600mila euro.

I medici indagati sono diciassette, di cui 12 Asp e 5 INPS oltre al presidente della Commissione medica INPS.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACA – RIMANI AGGIORNATO: Seguici su Google News