Paternò, Aci Bonaccorsi e il riscaldamento nelle scuole

In una situazione che dire complessa è dir poco, i comuni di Paternò e Aci Bonaccorsi hanno una vicenda assurda da risolvere: il riscaldamento nelle scuole.

A Paternò il tema scuola continua ad essere infuocato. Il problema adesso è quello del riscaldamento nello specifico si tratta della scuola II
circolo didattico di via Vulcano.

Il Comune e la scuola si accusano l’un l’altra della responsabilità con quest’ultima che accusa il Comune di non aver controllato il corretto funzionamento dei riscaldamenti oltre ad averli attivati in ritardo; la risposta immediata è stata il respingimento delle accuse sostenendo che fosse la scuola a spegnere i riscaldamenti.

Davanti a questo ping pong di accuse, i genitori se la prendono con entrambe le parti perché quelli che stanno pagando questa tiritera sono i bambini (si parla di scuola primaria) minacciando di non mandare più i propri figli in classe fino a quando il problema non sarà risolto.

Ad Aci Bonaccorsi invece non funzionano né i termosifoni nelle aule né quelli del corridoio in quanto tutti guasti già da tempo. Il Comune ha già dichiarato di essere venuto a conoscenza della vicenda adesso e che provvederà al più presto a riparare il guasto.

Intanto quelli che devono andare in classe al freddo, sia a Paternò che ad Aci Bonaccorsi, sono i bambini…

negozio intimo in