“Operazione No Smoke”: vicini al clan Santapaola-Ercolano, condannate 6 persone per rapina ed estorsione – GUARDA FOTO

expert banner 7 marzo

All’alba di oggi, su delega della Procura Distrettuale della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia – di Catania, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa in data 4.1.2019 dal G.I.P. del Tribunale di Catania, nei confronti di: CARUSO Antonino, (cl.1975), inteso “Tonino”, pregiudicato; GURGONE Giuseppe, (cl.1972), pregiudicato; MAIMONE Carmelo, (cl.1964), pregiudicato; PATANE’ Orazio, (cl.1983); ROGAZIONE Giuseppe, (cl.1974) inteso “Pippo”, pregiudicato, in atto detenuto; VENEZIANO Rudy, (cl.1979), pregiudicato,  ritenuti responsabili, a vario titolo, dei delitti di rapina ed estorsione, con l’aggravante di avere commesso il fatto facendo parte dell’associazione mafiosa clan Santapaola – Ercolano (gruppo di Picanello e gruppo di Acireale/Aci Catena) e con l’aggravante di cui all’art.416 bis 1 c.p., per avere commesso il fatto avvalendosi delle condizioni di assoggettamento derivanti dall’appartenenza all’anzidetta associazione ed al fine di agevolarla.

La misura cautelare è stata emessa all’esito delle indagini, coordinate dalla Procura Distrettuale della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Catania e delegate alla Squadra Mobile – Sezione Reati contro il Patrimonio in collaborazione con il Commissariato di P.S. di Acireale, che hanno permesso di acquisire elementi di responsabilità nei confronti di VENEZIANO Rudy, PATANE’ Orazio e CARUSO Antonino, in ordine a una rapina commessa a San Gregorio (CT), la mattina del 16 aprile 2018, in danno del gestore di una rivendita di tabacchi sita ad Aci Catena (CT). In quell’occasione, la vittima, mentre era a bordo della propria autovettura, veniva rapinata di una fornitura di stecche di sigarette, del valore di circa 11.000, 00 euro, non coperto da assicurazione.

Le intercettazioni, congiunte all’attività di p.g. di tipo tradizionale, condotte da personale della Squadra Mobile e del Commissariato di P.S. di Acireale, hanno poi permesso di documentare, dopo la commissione della rapina, il coinvolgimento di gruppi mafiosi affiliati alla cosca mafiosa Santapaola – Ercolano, operanti nel quartiere catanese Picanello e ad Acireale/Acicatena, nelle gestione del cd. “cavallo di ritorno” nei confronti della vittima della rapina, costretta a pagare la somma di 2.800 euro per la restituzione, peraltro parziale, della fornitura di sigarette.

In particolare, CARUSO Antonino, PATANE’ Orazio e VENEZIANO Rudy, quali autori della rapina, richiedevano il denaro, in cambio della restituzione delle sigarette sottratte; ROGAZIONE e GURGONE, membri del gruppo di Acireale/Aci Catena del clan mafioso Santapaola – Ercolano, in funzione di intermediari, venivano contattati dalla vittima della rapina al fine di recuperare i beni sottratti e si mettevano in contatto con MAIMONE Carmelo, referente del gruppo di Picanello del citato clan mafioso, il quale, fungendo da intermediario tra gli autori della rapina e il gruppo di Acireale, concordava la restituzione della merce, dietro pagamento di una somma di denaro.

Espletate le formalità di rito, gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Catania – Bicocca.

Vendors Negozio
Ottica Franco
negozio intimo in
Vendors Negozio

Cosa ne pensi?