Olimpiadi Tokyo 2021, Spada femminile: la catanese Fiamingo in lacrime si ferma ai quarti

“Mi dispiace perché volevo giocarmelo almeno fino all’ultimo secondo […] purtroppo però, da metà assalto ho capito che era veramente difficile recuperarla”. Rossella Fiamingo spiega così, ai microfoni di Gazzetta dello Sport, la sua ultima gara in queste Olimpiadi. Accede alle semifinali la rivale estone Katrina Lehis che l’ha battuta per 15-7.

“Di positivo è che sono arrivata in finale, come a Londra, […] ma qui quello che conta è la medaglia”, riconosce la giovane catanese con voce spezzata dalla commozione.

Ma nonostante la grande delusione, Rossella Fiamingo si dimostra campionessa per sportività, ammettendo, senza troppi giri di parole, i suoi sentimenti: “Mi brucia la sconfitta netta”.