Olesya Rostova e Denise Pipitone: esito del test del sangue svelato dalla Russia

Olesya Rostova è Denise Pipitone? Piera Maggio che tanto assomiglia alla giovane russa che ha dichiarato di essere stata rapita da piccola è davvero la sua mamma?

“Siamo cautamente speranzosi, ma senza illuderci”, ha dichiarato Piera Maggio in un messaggio audio inviato a Federica Sciarelli per Chi l’ha visto?. E l’Italia intera è rimasta in sospeso, in attesa di conoscere l’esito dei test del sangue a cui Olesya si è sottoposta che pare siano stati effettuati ad inizio settimana.

Se il gruppo sanguigno dovesse coincidere con quello di Denise, allora si potrebbe davvero riaccendere la speranza e lo step successivo sarebbe quello dell’esame del Dna per accertare o meno che Olesya è proprio quella dolcissima bimba rapita nel 2004 a Mazara del Vallo.

Ma non ci saranno indiscrezioni sull’esito di questi test, infatti gli autori e i conduttori del programma russo hanno impedito ogni fuga di notizie sui test del sangue di Olesya: i risultati non verranno svelati fino a lunedì prossimo, quando andrà in onda il programma russo, al quale era stata invitata anche Piera Maggio che però, convalescente a seguito di un piccolo intervento chirurgico, è impossibilitata a viaggiare fino in Russia.

Ma Olesya, a seguito del suo appello di voler ritrovare la sua mamma da cui è stata separata perché rapita da piccola, non è stata accostata solo a Denise Pipitone. Nelle ultime ore, ad esempio, l’esame del DNA non ha confermato la relazione tra Olesya Rostova e Valentina Kharyova, la donna originaria della regione di Kargopol che aveva riferito che le foto da bambina della ventenne somigliavano alla figlia scomparsa. Una ulteriore speranza per Piera Maggio, ma anche un’ulteriore sofferenza per Valentina Kharyova che non sa ancora che fine abbia fatto sua figlia.