Oggi 13 novembre, Giornata mondiale della gentilezza

Oggi 13 novembre è la Giornata Mondiale della gentilezza. Le sue origini provengono dal Giappone, dal Japan Small Kindness Movement, fondato nel 1998 a Tokyo, anche se due anni prima si era costituito un primo gruppo di organizzazioni riunito nel World Kindness Movement (Movimento mondiale per la Gentilezza).

In pochi anni anni, questa Giornata è stata celebrata da sempre più Paesi in tutto il mondo. Lo scopo è quello di mettere in risalto le buone azioni che si compiono (e che si possono compiere) in una comunità, concentrandosi sul potere positivo, dove la gentilezza è il filo conduttore. La gentilezza è una aspetto fondamentale nella condizione umana, che colma (e che può colmare sempre di più) le divisioni basate su diverse differenze, come razza, religione, politica, genere e luogo.

L’obiettivo è promuovere l’attenzione e il rispetto verso il prossimo, la cortesia dei piccoli gesti, la pazienza, la cura, l’ascolto dei bisogni degli altri senza dimenticare i propri. La gentilezza è cortesia, buona educazione, dire parole come grazie, per favore, prego e scusa. Ma la gentilezza è anche essere altruisti, generosi e disponibili con gli altri.