Niscemi, furto aggravato ed evasione: arrestato un 50enne

Nella serata di ieri, in Niscemi, C.da Valle  i Carabinieri della locale Stazione unitamente, a seguito di ripetuti furti nelle circostanti aree di campagna, al termine di prolungato servizio preventivo e di osservazione volto al contrasto del fenomeno, hanno tratto in arresto un niscemese, F.S. di 50 anni, già noto alle FF.OO. per tentato furto aggravato ed evasione.

Lo stesso, infatti, già sottoposto al regime carcerario degli arresti domiciliari per altra causa, si era allontanato dalla propria abitazione e dopo aver attraversato alcuni fondi è stato sorpreso dai militari operanti intento ad asportare degli agrumi.

Medesimo contesto è stato, altresì, deferito in stato di libertà per stessa azione criminosa anche il fratello F.E., rintracciato in seguito. Seguito accertamenti, inoltre il F.S. è risultato recidivo nel condurre il proprio autoveicolo privo di patente e, pertanto, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Gela pure per tale reato procedendo inoltre al sequestro del veicolo. L’arrestato, espletate formalità di rito, è stato ristretto in carcere a Gela e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Gela competente. La refurtiva recuperata  è stata restituita all’avente titolo.

Nella pomeriggio di ieri in Gela, i Carabinieri del N.O.R.-Sezione Radiomobile, hanno proceduto al deferimento in s.l. alla Procura della Repubblica di Gela di F.A. di 43 anni, già noto alle FF.OO., poiché, sottoposto a controllo a bordo di autocarro Iveco con rifiuti ferrosi di vario genere privo di apposita autorizzazione. Il veicolo è stato posto sotto sequestro ed affidato a depositeria autorizzato.

Cosa ne pensi?