Nel Catanese suocero e generano litigano, carabinieri evitano il peggio

I Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato un 55enne del posto per lesioni personali e minaccia aggravata, nonché il suocero di quest’ultimo, di anni 76, per la sola minaccia aggravata.

Dopo anni di quieto vivere, periodo in cui il pensionato aveva concesso al marito della figlia l’utilizzo del proprio fondo agricolo per la costruzione di un capannone, sono nati dei contrasti personali che hanno convinto l’anziano, in modo irrevocabile, a vietare l’ingresso nel fondo al congiunto.

Decisione mal digerita dal genero che, armato di martello, ha iniziato a minacciare il suocero il quale, dal canto suo, si procurava un tubo di ferro rispondendo a tono alle minacce dell’invasore.

Dopo alcuni minuti del vibrare dei due rudimentali mezzi d’offesa, il 55enne stanco della ferma opposizione mostrata dal rivale, gli ha sferrato un pugno sul volto procurandogli una ferita lacero contusa allo zigomo sinistro.

Si è reso indispensabile l’intervento dei carabinieri per dividere i due litiganti, sequestrare il martello ed il tubo, nonché procedere al ritiro cautelare di un fucile cal. 16 marca Krupp-Essen detenuto regolarmente.

Cosa ne pensi?