Morte cerebrale per Zelia Guzzo, 37enne insegnante di Gela vaccinata AstraZeneca

Si chiama Zelia Guzzo la giovane 37enne insegnante di Gela. Per lei purtroppo è stata dichiarata la morte cerebrale, aveva ricevuto la somministrazione del vaccino anti-Covid di AstraZeneca un paio di settimane fa.

Le sue condizioni erano già gravi da venerdì scorso, purtroppo non reagiva ai farmaci. I medici avevano provato a tamponare l’edema, ma non c’è stato nulla da fare. Da diversi giorni Zelia respira artificialmente. Adesso si attenderanno le prossime ore per staccare la macchina che la tiene in vita oramai solo meccanicamente.

Intanto la Procura di Gela ha aperto una fascicolo per accertare l’eventuale causalità con il vaccino che l’era stato somministrato il primo marzo.