Maurizio Prisutto, massoterapista: “Sanità = Tagli = Vergogna”

Maurizio Prisutto, massoterapista: “Sanità = Tagli = Vergogna”, così protesta pacificamente contro il depotenziamento della sanità pubblica

Maurizio Prisutto. Giovane, classe ’82, nato ad Augusta e residente a​ Patti ha iniziato una sana e pacifica protesta civile contro il depotenziamento della sanità pubblica in atto da anni soprattutto al sud.

Il massoterapista Prisutto, protagonista dello striscione sul balcone della propria abitazione dichiara: “Credo che in quanto bene comune vada potenziato, un giorno tutti ne avremo bisogno. La civiltà di un paese si misura in base alla forza che ha di dare supporto ai più bisognosi, per questo è importante potenziare la sanità.​

Un plauso e un abbraccio simbolico, conclude il massoterapista, va a tutti coloro che in questo momento lavorano in ambito sanitario, ininterrottamente e con pochi mezzi a disposizione, eroi, grazie anche a chi garantisce i beni di prima necessità​ #ilbenepubblicononsitaglia”.

Foto: Facebook, Maurizio Prisutto

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACA – RIMANI AGGIORNATO: Seguici su Google News