Licodia Eubea, sessantenne accusato di abusi sessuali su 14enne

Licodia Eubea, sessantenne accusato di abusi sessuali su 14enne per più di anno, eventi accaduti più di cinque anni fa ma scoperti solo ora

Licodia Eubea. Cinque anni fa una ragazza 14enne è stata vittima delle attenzioni morbose di un 60enne, ma la ragazzina era troppo piccola e non aveva il coraggio di denunciare la questione ai genitori. Per oltre un anno l’adolescente ha ricevuto baci indiscreti sulle guance e sul viso che cercavano di avvicinarsi alle labbra, le mani indiscrete dell’uomo che cercano di indugiare in punti sempre più intimi.

Solo ieri la testimonianza della ragazza ha fatto scattare la denuncia e avviato le indagini e al termine è stato inviato “all’orco” un avviso di garanzia dal Tribunale di Caltagirone. La procura potrebbe richiedere il rinvio a giudizio e l’imputato dovrà difendersi dalla pesante accusa di violenza sessuale aggravata data la continuità della violenza e dalla giovanissima età della vittima.

Il fascicolo del pubblico ministero Alessandro Di Fede riporta che le violenze sono avvenute anche dietro piccole somme di denaro, e si sarebbero consumati dentro un esercizio commerciale e, in un occasione, le molestie sono avvenute anche davanti la porta di casa della ragazza.

La testimonianza è stata raccolta anche in presenza di un psicoterapeuta minorile e in caso di processo, l’uomo sarebbe condannato dai 6 ai 12 anni a cui aggiungere le pene per le aggravanti.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACASEGUICI SU GOOGLE NEWS

negozio intimo in