La “Pigna del presidente Conte” nata a Caltagirone

La “Pigna del presidente Conte” nata a Caltagirone, città della ceramica, è stata realizzata da Giuseppe Failla, della Pathos Keramikè e quindi il nostro prodotto artigianale più famoso arriva sul tavolo di Palazzo Chigi.
Da qualche giorno è visibile, durante le interviste o gli interventi del premier Giuseppe Conte, una pigna tricolore realizzata dalla Pathos Keramikè di Caltagirone, dalle mani del ceramista Giuseppe Failla, e che sulla base riprende i colori dell’arcobaleno con la scritta Andrà tutto bene”, frase resa celebre durante i mesi del lockdown.
“La Pigna, frutto del pino, da sempre e in diverse civiltà ha racchiuso in sé i significati simbolici di forza vitale, immortalità, divinità, legati all’albero che la genera insieme a quelli di fecondità e forza rigeneratrice per i semi che contiene, e con questo significato pieno di positività e buon auspicio è stata realizzata e donata al presidente come segno di appartenenza, di speranza e di grande voglia di ritornare alla normalità perduta”, ha dichiarato il ceramista Giuseppe Failla.

Le foto della lavorazione della pigna:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Una grande vetrina internazionale per la ceramica di Caltagirone e la città, un simbolo che non è passato inosservato ai tanti che hanno apprezzato la bellezza di questa creazione, tanto che molti l’hanno ribattezzata come la “pigna del presidente Conte”.