Italia divisa in tre fasce, per Conte dopo resta il lockdown nazionale

expert banner 7 marzo

O ci accontentiamo o la situazione non può che peggiorare. Questo in sintesi il pensiero del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ovviamente non suo personale, ma condiviso con il suo Governo, il Cts e l’Iss.

Rifiutare la suddivisione dell’Italia in fascia gialla, arancione e rossa “significa portare il Paese a sbattere contro un nuovo lockdown generalizzato”. Il premier a ribadito il concetto durante un’intervista rilasciata ai colleghi del Corriere della Sera.

E chi gli punta il dito contro affermando di favorire regioni piuttosto che altre, risponde: “Chi ci accusa di agire sulla base di discriminazioni politiche è in malafede. Non c’è nessuna volontà di penalizzare alcune aree a discapito di altre. Non c’è alcun margine di discrezionalità politica nell’ordinanza del ministro Speranza. Le Regioni sono parte integrante di questo meccanismo”.

Vendors Negozio
Vendors Negozio
Ottica Franco
negozio intimo in