Giuseppe Conte è il nuovo capo del Movimento 5 Stelle: accettato l’invito di Grillo

Nel Movimento 5 Stelle c’era bisogno di rivedersi, riflettere su quanto fatto finora e su come continuare. Ma c’era soprattutto bisogno di cambiamento, di rinnovamento, di un segnale forte di rinascita. Forse Grillo, fondatore del movimento, era consapevole da un po’ di queste necessità e forse è proprio per questo motivo che aveva individuato nell’ex premier Giuseppe Conte il profilo più giusto per guidare i pentastellati.

Giuseppe Conte diventerà il nuovo capo del Movimento 5 Stelle. Certo, la notizia non è ancora ufficiale, ma sicuramente certa. NNella giornata di oggi si è tenuto l’incontro fra i vertici per decidere del futuro del M5S, che senza girarci intorno possiamo considerarlo ormai legato a doppio filo con quello dell’ex premier.

Alla riunione erano presenti, oltre allo stesso Giuseppe Conte, Beppe Grillo, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il presidente della Camera Roberto Fico, la senatrice Paola Taverna, il capo politico Vito Crimi e i deputati Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro.

La notizia di questo “matrimonio politico” circolava già da un po’, l’incertezza era relativa soltanto a quale ruolo ufficiale dare a Conte e, soprattutto, alla volontà di Conte di assumere un ruolo del genere. Il primo punto non è ancora chiarito, ma lo sarà tra pochi giorni, mentre sul secondo non ci sono più dubbi.

La pagina Facebook del M5S, subito dopo la conclusione dell’incontro, ha pubblicato un post in cui rendeva noto che Giuseppe Conte ha raccolto l’invito a elaborare nei prossimi giorni un progetto di rifondazione con il Movimento 5 Stelle.