Focolaio in casa di riposo calatina, lunghe file a Caltagirone per i tamponi

Nel Calatino torna l’incubo dei focolai nelle case di riposo: notizia dell’ultim’ora sono i contagi registrati all’interno di una struttura per anziani a Mirabella Imbaccari, che ne ospita una quarantina. Tutti gli ospiti ed il personale sarebbero stati sottoposti al test molecolare per avere una conferma di positività rilevata dai tamponi a cui si erano sottoposti. Pare che già sei anziani sarebbero stati trasferiti negli ospedali di Catania.

Mirabella Imbaccari purtroppo, in questa seconda ondata di contagi, è la seconda città con più casi positivi al Covid-19 nel Calatino, il triste primato spetta a Caltagirone, dove si sono superati i 100 attuali positivi.

Sempre nella città della ceramica, si assiste continuamente ad una scena preoccupante, che evidenzia come la situazione sia tutt’altro che serena: lunghe file di auto ogni giorno si causano sulla strada in prossimità del nuovo palazzetto dello sport, luogo individuato per effettuare i tamponi. Certamente le code non sono da imputare al personale che impeccabilmente si sta spendendo per il servizio, quanto piuttosto all’emergenza stessa, con i positivi nelle scuole, nelle strutture private, negli uffici e all’interno del nosocomio calatino.

Il tracciamento dei contatti potenzialmente contagiati e la caccia agli asintomatici che assomiglia sempre più una caccia alle streghe, rendono tutto il sistema di prevenzione e contrasto abbastanza complesso. Ecco perché resta sempre fondamentale il rispetto delle regole più basilari: curare l’igiene personale, mantenere la distanza sociale e usare la mascherina anche in luoghi privati in presenza di persone non conviventi.