Fede, quando tuo figlio ti interrogherà…cosa gli risponderai?

Fede, quando tuo figlio ti interrogherà…cosa gli risponderai? Ecco il significato della Santa Pasqua ai nostri figli.

Fede. Ormai ci avviciniamo a grandi passi alla Santa Pasqua, al passaggio dalla morte alla vita, che come sappiamo non è solo il ricordo di quello che nostro Signore ha vissuto, bensì la nostra speranza: “Date ragione della vostra Speranza!”.

Oggi assistiamo allo svuotamento delle nostre chiese dai nostri figli, e uno dei motivi principali sembra essere che i giovani hanno bisogno di testimoni veri, di vedere con i propri occhi una testimonianza di vita concreta.

La Pasqua ci viene in aiuto perchè se noi per primi abbiamo visto la mano di Dio, il Passaggio di Dio in noi, allora è nostro piacevole dovere farlo conoscere ai nostri figli. Se noi abbiamo dentro il memoriale di questo immenso amore come possiamo manifestarlo in famiglia?

L’ascolto comune della Parola, la preghiera e la condivisione della propria esperienza aiutano a maturare una fede autentica, fatta di concretezza, di comunione e di testimonianza di chiesa domestica.

Quando tuo figlio ti chiederà “chi è Dio ?” tu dirai che è Colui che ti ha fatto uscire dall’Egitto, cioè dalla condizione di schiavitù che il peccato ti porta a vivere quotidianamente, che ha aperto i tuoi orecchi all’ ascolto, il tuo cuore al perdono e la tua bocca per poter testimoniare tutto questo.

SEGUICI SU:

PAGINA UFFICIALE FACEBOOK IL CAMPANILENEWS

FOTO ARTICOLO: IMMAGINE DI REPERTORIO

Cosa ne pensi?

Fede, quando tuo figlio ti interrogherà…cosa gli risponderai?

Fede, quando tuo figlio ti interrogherà…cosa gli risponderai? Ecco il significato della Santa Pasqua ai nostri figli.

Fede. Ormai ci avviciniamo a grandi passi alla Santa Pasqua, al passaggio dalla morte alla vita, che come sappiamo non è solo il ricordo di quello che nostro Signore ha vissuto, bensì la nostra speranza: “Date ragione della vostra Speranza!”.

Oggi assistiamo allo svuotamento delle nostre chiese dai nostri figli, e uno dei motivi principali sembra essere che i giovani hanno bisogno di testimoni veri, di vedere con i propri occhi una testimonianza di vita concreta.

La Pasqua ci viene in aiuto perchè se noi per primi abbiamo visto la mano di Dio, il Passaggio di Dio in noi, allora è nostro piacevole dovere farlo conoscere ai nostri figli. Se noi abbiamo dentro il memoriale di questo immenso amore come possiamo manifestarlo in famiglia?

L’ascolto comune della Parola, la preghiera e la condivisione della propria esperienza aiutano a maturare una fede autentica, fatta di concretezza, di comunione e di testimonianza di chiesa domestica.

Quando tuo figlio ti chiederà “chi è Dio ?” tu dirai che è Colui che ti ha fatto uscire dall’Egitto, cioè dalla condizione di schiavitù che il peccato ti porta a vivere quotidianamente, che ha aperto i tuoi orecchi all’ ascolto, il tuo cuore al perdono e la tua bocca per poter testimoniare tutto questo.

SEGUICI SU:

PAGINA UFFICIALE FACEBOOK IL CAMPANILENEWS

FOTO ARTICOLO: IMMAGINE DI REPERTORIO

Cosa ne pensi?