Esito Denise Pipitone e Olesya Rostova: legale Piera Maggio rifiuta ricatto

“Non vogliamo sottoporci a un ricatto mediatico da parte della tv russa. Se prima della trasmissione non ci faranno avere la documentazione relativa al gruppo sanguigno di Olesya e dell’eventuale test del Dna non parteciperemo ad alcun collegamento televisivo”.

Questo è quanto dichiarato dal legale che assiste e che parla anche a nome della mamma della piccola Denise Pipitone, Piera Maggio, ai colleghi dell’Ansa, a proposito dell’esclusiva da parte dell’emittente televisiva che riguarda l’esito dei test del sangue alla quale Olesya si è sottoposta. Esito che sarà divulgato solo domani sera, anche se ieri si parlava di oggi.

Frazzitta spiega anche il motivo della disponibilità da parte della mamma di Piera Maggio (o di sé stesso in quanto legale) a partecipare al programma televisivo russo: “Abbiamo accettato la loro proposta di un ‘faccia a faccia’ in tv con l’obiettivo di fornire alla Procura che indaga tutta la documentazione scientifica necessaria a fare chiarezza. In mancanza di ciò chiederemo alla magistratura di svolgere direttamente gli accertamenti con una rogatoria internazionale, ma non siamo disposti a una strumentalizzazione mediatica della vicenda”.