Emergenza Coronavirus, parte la raccolta fondi “Caltagirone Si aiuta”

Emergenza Coronavirus, parte la raccolta fondi “Caltagirone Si aiuta”, sindaco Ioppolo: “Il nostro è un appello alla Caltagirone solidale”

Con lo slogan “Caltagirone Si aiuta” parte la raccolta fondi lanciata dall’Amministrazione comunale per contribuire a sostenere i poveri da Coronavirus. Aperto un conto corrente (beneficiario Comune di Caltagirone – Protezione civile; causale: contributo volontario emergenza Coronavirus; iban: IT30L0503683910CC0431284077) attraverso il quale possono essere effettuate donazioni volontarie per attività di solidarietà sociale (buoni spesa e altre azioni con cui rendere meno disagevole questo periodo di recessione economica) a beneficio di quanti hanno maggiore bisogno di aiuto e per il sostegno ai volontari del Gruppo comunale di Protezione civile.

«Il nostro – spiega il sindaco Gino Ioppolo – è un appello alla Caltagirone solidale, che anche in altre circostanze ha dimostrato grande cuore, affinché coloro che possono, facciano un piccolo sacrificio economico per evitare il dramma di tante famiglie rimaste senza reddito.

Oggi più che mai la nostra comunità è chiamata a un forte slancio, aggiungendo i propri sforzi generosi alle risorse che arriveranno al Comune da Stato e Regione e che lo stesso Comune metterà a disposizione, per riuscire con ancora maggiore efficacia a dare una mano a chi, in una situazione d’emergenza come questa, rischia di rimanere indietro. Un pericolo, questo, che tutti insieme possiamo e dobbiamo scongiurare».

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACASEGUICI SU GOOGLE NEWS