Droga in auto e in casa: beccato pusher calatino dai carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Scordia, coadiuvati dai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”, hanno arrestato un 36enne del posto perché responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari erano impegnati in un controllo dinamico in una zona periferica del territorio del comune di Scordia quando, in via Sandro Pertini, hanno imposto l’alt ad un uomo che stava transitando a bordo di una Nissa Qashqai di colore bianco.

L’uomo, in evidente imbarazzo e su invito dei militari, ha spontaneamente consegnato una dose di cocaina, già confezionata, che teneva occultata nell’aletta parasole dell’autovettura ma successivamente su loro invito, visto il perdurante stato d’ansia che manifestava in maniera evidente, ha dovuto seguirli fino alla sua abitazione per effettuare una perquisizione domiciliare.

Quando ha visto i militari dirigersi verso la cucina, nonostante avesse prima loro dichiarato di non possedere nulla, l’uomo ha così estratto un involucro nascosto sotto il contenitore delle posate dal cui interno i militari hanno estratto altre 32 dosi di cocaina, quindi, proseguendo ancora nelle ricerche, hanno rinvenuto anche due bilancini di precisione ed il materiale necessario per il confezionamento della droga al minuto.

La ricerca, poi estesa in camera da letto, ha consentito ai militari di trovare all’interno delle tasche di un giubbotto la somma di 2100 euro della quale l’uomo, disoccupato, non ha ovviamente saputo dare giustificazione del possesso.
L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.