Dpcm Natale: vietati spostamenti per evitare assembramenti

Il prossimo 3 dicembre decadono le misure restrittive imposte dal Governo per contrastare la diffusione del virus e quindi ci si prepara al Dpcm Natale, che dovrebbe coprire il periodo delle festività natalizie.

L’esecutivo è già a lavoro sulle nuove restrizioni e una delle ipotesi più probabili, trapelate in queste ore, è che dal 3, appunto, tutta Italia ricada in zona gialla, con evidenti conseguenze previste su riaperture ed altro.

Allentamenti sì ma con un vincolo pesante: le regioni dovrebbero restare comunque chiuse, sarebbe quindi impossibile spostarsi da una regione all’altra, fatta eccezione per comprovate esigenze lavorative, di salute o improrogabili.

L’obiettivo ovviamente non è quello di guastare il santo Natale agli italiani, ma quello di vietare gli assembramenti familiari, e quindi le occasioni di contagio del virus. Stop dunque alla classica migrazione di fine anno dal Nord e dal Centro Italia verso il Sud, già abbastanza provato dalla scarsa tenuta del sistema sanitario locale.

bar iudica e trieste
negozio intimo in
ottica dieci decimi
assicurazione allianz
ottica spazio sole