Dpcm Draghi, vietato festeggiare Pasqua con amici e parenti: le restrizioni

Si avvicina il giorno in cui il neo presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi, firmerà il suo primo Dpcm. Se non è questo fine settimana, entro l’inizio della prossima sapremo come trascorreremo i 30 giorni che vanno dal 6 marzo al 6 aprile.

Il decreto consisterà essenzialmente in una conferma delle misure più importanti, e quindi coprifuoco, obbligo di mascherina all’aperto e distanziamento.

L’obiettivo è chiaramente quello di evitare assembramenti, soprattutto nei giorni clou, ovvero quelli di Pasqua e Pasquetta, che di solito sono i giorni in cui amici e parenti si riuniscono, anche per fare “mangiate” e “scampagnate”. Saremo dunque “separati” nei giorni prefestivi e festivi così come è accaduto a Natale. Purtroppo la situazione in Italia, anche se attualmente sembra confortante, è delicata e purtroppo, per pochi giorni di festa, c’è il rischio di tornare indietro di settimane, in termini di contagi.