CRONACA AGRIGENTO – Segregato in casa con catene al piede: due arresti

CRONACA AGRIGENTO – Segregato in casa con catene al piede: due arresti per maltrattamento nei confronti di un povero disabile

Cronaca Agrigento. Lo tenevano segregato in casa con una catena al piede. Cosi passava le sue giornate di orrore un ragazzo disabile.

A ridurlo in segregazione sarebbero stati i  due tutori che ora sono accusati di maltrattamenti e sequestro di persona.

L’inchiesta è stata condotta dai carabinieri che hanno installato delle telecamere e attuato dei pedinamenti e intercettazioni.

A coordinare l’operazione sono stati il Procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio e la sostituta Gloria Andreoli, ponendo fine al dramma della vittima affetta da problemi psichici.

Secondo l’articolo 572 del CP i due rischiano da tre anni a sette anni di prigione per maltrattamenti, e secondo l’articolo 605 da sei mesi a otto anni per il reato di sequestro di persona.

Foto articolo: immagine di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *