Crisi di Governo, Conte alla ricerca dei “responsabili”: oggi alla Camera

Crisi di Governo, Conte alla ricerca dei “responsabili”: oggi alla Camera. Alle 12 il Premier parlerà ai deputati per superare la crisi.

Crisi di Governo. Oggi alle 12.00 il Premier Conte cercherà la fiducia alla Camera dei Deputati. Un passaggio che dovrebbe essere indolore per la maggioranza e per il Governo. Sono alti i numeri per arrivare ad una maggioranza relativa e se aggiungiamo quelli degli onorevoli “responsabili”, la situazione sarebbe ancora migliore per l’attuale maggioranza.

Un numero considerevole tra gli eletti del M5S (191), del PD (92) e di LEU (16), oltre come dicevamo a qualche Deputato uscito dal movimento di Renzi e di altri deputati considerati o meglio chiamati “Costruttori”.

La situazione per il Governo invece si fa più dura al Senato, dove i numeri sono veramente risicati, infatti la maggioranza parte da un bagaglio di voti pari a 151, cifra che non permetterebbe di ottenere la fiducia.

Uno scenario quello dell’ assise parlamentare abbastanza aggrovigliato, tra telefonate, responsabili e costruttori e aggiungiamo pure i Senatori a Vita che dicono la loro, ecco servito un vero e proprio minestrone.

Il Presidente della Repubblica Mattarella, dopo queste giornate dovrà tirare le somme, come arbitro giusto e imparziale, quale egli è e rappresenta, dovrà valutare la solidità del Governo o meno.

Attendiamo con ansia quello che succederà nelle prossime ore.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

Notizia in aggiornamento

SEGUICI

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: immagine pagina ufficiale facebook

 

Cosa ne pensi?

Crisi di Governo, Conte alla ricerca dei “responsabili”: oggi alla Camera

Crisi di Governo, Conte alla ricerca dei “responsabili”: oggi alla Camera. Alle 12 il Premier parlerà ai deputati per superare la crisi.

Crisi di Governo. Oggi alle 12.00 il Premier Conte cercherà la fiducia alla Camera dei Deputati. Un passaggio che dovrebbe essere indolore per la maggioranza e per il Governo. Sono alti i numeri per arrivare ad una maggioranza relativa e se aggiungiamo quelli degli onorevoli “responsabili”, la situazione sarebbe ancora migliore per l’attuale maggioranza.

Un numero considerevole tra gli eletti del M5S (191), del PD (92) e di LEU (16), oltre come dicevamo a qualche Deputato uscito dal movimento di Renzi e di altri deputati considerati o meglio chiamati “Costruttori”.

La situazione per il Governo invece si fa più dura al Senato, dove i numeri sono veramente risicati, infatti la maggioranza parte da un bagaglio di voti pari a 151, cifra che non permetterebbe di ottenere la fiducia.

Uno scenario quello dell’ assise parlamentare abbastanza aggrovigliato, tra telefonate, responsabili e costruttori e aggiungiamo pure i Senatori a Vita che dicono la loro, ecco servito un vero e proprio minestrone.

Il Presidente della Repubblica Mattarella, dopo queste giornate dovrà tirare le somme, come arbitro giusto e imparziale, quale egli è e rappresenta, dovrà valutare la solidità del Governo o meno.

Attendiamo con ansia quello che succederà nelle prossime ore.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

Notizia in aggiornamento

SEGUICI

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: immagine pagina ufficiale facebook

 

Cosa ne pensi?

Crisi di Governo, Conte alla ricerca dei “responsabili”: oggi alla Camera

Crisi di Governo, Conte alla ricerca dei “responsabili”: oggi alla Camera. Alle 12 il Premier parlerà ai deputati per superare la crisi.

Crisi di Governo. Oggi alle 12.00 il Premier Conte cercherà la fiducia alla Camera dei Deputati. Un passaggio che dovrebbe essere indolore per la maggioranza e per il Governo. Sono alti i numeri per arrivare ad una maggioranza relativa e se aggiungiamo quelli degli onorevoli “responsabili”, la situazione sarebbe ancora migliore per l’attuale maggioranza.

Un numero considerevole tra gli eletti del M5S (191), del PD (92) e di LEU (16), oltre come dicevamo a qualche Deputato uscito dal movimento di Renzi e di altri deputati considerati o meglio chiamati “Costruttori”.

La situazione per il Governo invece si fa più dura al Senato, dove i numeri sono veramente risicati, infatti la maggioranza parte da un bagaglio di voti pari a 151, cifra che non permetterebbe di ottenere la fiducia.

Uno scenario quello dell’ assise parlamentare abbastanza aggrovigliato, tra telefonate, responsabili e costruttori e aggiungiamo pure i Senatori a Vita che dicono la loro, ecco servito un vero e proprio minestrone.

Il Presidente della Repubblica Mattarella, dopo queste giornate dovrà tirare le somme, come arbitro giusto e imparziale, quale egli è e rappresenta, dovrà valutare la solidità del Governo o meno.

Attendiamo con ansia quello che succederà nelle prossime ore.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

Notizia in aggiornamento

SEGUICI

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: immagine pagina ufficiale facebook

 

Cosa ne pensi?