Crisi di Governo, attese le prossime ore per la mossa di Conte: NOVITA’

Crisi di Governo, attese le prossime ore per la mossa di Conte: NOVITA’. Tanti sono gli scenari che il premier con la maggioranza valuta.

Crisi di Governo. la giornata di ieri è stata contrassegnata da una frenesia politica che non si vedeva da tempo. Prima le dichiarazioni del premier ai giornalisti, facendo capire l’apertura del Governo a ricucire lo strappo con Italia Viva; verso le 18 conferenza di Matteo Renzi e dei Ministri che annunciava le dimissioni delle stesse dal Consiglio dei Ministri e infine un acceso Consiglio che per la prima volta si è riunito senza gli esponenti del partito di Renzi.

Un quadro dalle mille colorazioni, che si è perpetuato anche nella notte, con la meditazione da parte del Presidente Conte sul prossimo da farsi. Dopo aver comunicato al Presidente della Repubblica e ratificato le dimissioni, subito a lavoro per valutare lo stato della maggioranza.

Troppe incognite e passi da valutare, da alcune fonti vicino al Premier, sembrerebbe che lo stesso vorrebbe nelle prossime ore andare alla Camera e dopo un lungo discorso imperniato alla responsabilità, cercare i 14 senatori responsabili. Altra strada che lo stesso premier non esclude si possa verificare, ma non per sua intenzione, ne per quella dei partiti di maggioranza che lo sostengono, le dimissioni e poi passerebbe tutto nelle mani del Presidente della Repubblica.

Attesa nelle prossime ore.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

CI TROVI ANCHE SU

Twitter: @PrometeoNews 

Instagram @prometeonews_it

Linkedin Prometeonews

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: Immagine di pagina ufficiale facebook Giuseppe Conte

 

Cosa ne pensi?

Crisi di Governo, attese le prossime ore per la mossa di Conte: NOVITA’

Crisi di Governo, attese le prossime ore per la mossa di Conte: NOVITA’. Tanti sono gli scenari che il premier con la maggioranza valuta.

Crisi di Governo. la giornata di ieri è stata contrassegnata da una frenesia politica che non si vedeva da tempo. Prima le dichiarazioni del premier ai giornalisti, facendo capire l’apertura del Governo a ricucire lo strappo con Italia Viva; verso le 18 conferenza di Matteo Renzi e dei Ministri che annunciava le dimissioni delle stesse dal Consiglio dei Ministri e infine un acceso Consiglio che per la prima volta si è riunito senza gli esponenti del partito di Renzi.

Un quadro dalle mille colorazioni, che si è perpetuato anche nella notte, con la meditazione da parte del Presidente Conte sul prossimo da farsi. Dopo aver comunicato al Presidente della Repubblica e ratificato le dimissioni, subito a lavoro per valutare lo stato della maggioranza.

Troppe incognite e passi da valutare, da alcune fonti vicino al Premier, sembrerebbe che lo stesso vorrebbe nelle prossime ore andare alla Camera e dopo un lungo discorso imperniato alla responsabilità, cercare i 14 senatori responsabili. Altra strada che lo stesso premier non esclude si possa verificare, ma non per sua intenzione, ne per quella dei partiti di maggioranza che lo sostengono, le dimissioni e poi passerebbe tutto nelle mani del Presidente della Repubblica.

Attesa nelle prossime ore.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

CI TROVI ANCHE SU

Twitter: @PrometeoNews 

Instagram @prometeonews_it

Linkedin Prometeonews

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: Immagine di pagina ufficiale facebook Giuseppe Conte

 

Cosa ne pensi?

Crisi di Governo, attese le prossime ore per la mossa di Conte: NOVITA’

Crisi di Governo, attese le prossime ore per la mossa di Conte: NOVITA’. Tanti sono gli scenari che il premier con la maggioranza valuta.

Crisi di Governo. la giornata di ieri è stata contrassegnata da una frenesia politica che non si vedeva da tempo. Prima le dichiarazioni del premier ai giornalisti, facendo capire l’apertura del Governo a ricucire lo strappo con Italia Viva; verso le 18 conferenza di Matteo Renzi e dei Ministri che annunciava le dimissioni delle stesse dal Consiglio dei Ministri e infine un acceso Consiglio che per la prima volta si è riunito senza gli esponenti del partito di Renzi.

Un quadro dalle mille colorazioni, che si è perpetuato anche nella notte, con la meditazione da parte del Presidente Conte sul prossimo da farsi. Dopo aver comunicato al Presidente della Repubblica e ratificato le dimissioni, subito a lavoro per valutare lo stato della maggioranza.

Troppe incognite e passi da valutare, da alcune fonti vicino al Premier, sembrerebbe che lo stesso vorrebbe nelle prossime ore andare alla Camera e dopo un lungo discorso imperniato alla responsabilità, cercare i 14 senatori responsabili. Altra strada che lo stesso premier non esclude si possa verificare, ma non per sua intenzione, ne per quella dei partiti di maggioranza che lo sostengono, le dimissioni e poi passerebbe tutto nelle mani del Presidente della Repubblica.

Attesa nelle prossime ore.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

CI TROVI ANCHE SU

Twitter: @PrometeoNews 

Instagram @prometeonews_it

Linkedin Prometeonews

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: Immagine di pagina ufficiale facebook Giuseppe Conte

 

Cosa ne pensi?