Coronavirus, nessun paziente positivo trasferito da Palermo a Caltagirone

Come riportava cataniatoday.it di un presunto trasferimento di un paziente positivo al tampone da Palermo a Caltagirone la stessa notizia è poi stata smentita dallo stesso Ospedale Cervello di Palermo.

Infatti nella notte dello scorso 7 marzo nella tenda di pre triage del Cervello, è stato fatto un tampone positivo per un uomo di 55 anni: si tratta di un camionista di Terrasini giunto in ospedale con un principio di polmonite. “Il paziente si trova attualmente nella struttura pre triage allestita davanti al pronto soccorso del Cervello, in attesa di essere trasferito nel reparto di Malattie infettive, dove si sta lavorando per liberare il posto letto” fanno sapere dall’ospedale, dopo che  si era diffusa la notizia infondata di un trasferimento con un’ambulanza dotata di barella di biocontenimento al nosocomio di Caltagirone.

L’uomo, proveniente da Massa Carrara, è arrivato a Palermo in aereo. E dal Falcone Borsellino si è recato direttamente al Cervello. Appena giunto alla tenda pre triage e identificato come caso sospetto, è stato eseguito il tampone. Positivo il risultato. Il medico dell’ambulanza ha chiesto di fare la Tac che ha evidenziato focolai polmonari. Dottore e tecnico di Radiologia hanno indossato i dispositivi di sicurezza per eseguire l’esame. La sala Tac – chiusa per essere disinfettata – riaprirà a breve.

“E’ assolutamente normale che tutti i reparti di malattie infettive della Sicilia rappresentino un’unica rete a disposizione dei ricoveri di tutta la regione. Quindi, è del tutto normale che un paziente possa essere ricoverato in ogni reparto dell’Isola, esattamente come sta avvenendo in ogni parte d’Italia”. A dirlo è Ruggero Razza, assessore regionale alla Salute, che aggiunge: “E’ in corso all’ospedale Civico un vertice con tutti i manager della provincia finalizzato a individuare aree riservate al ricovero di casi di Coronavirus. Il nostro sistema in questo momento va adeguatamente accompagnato e seguito. Le polemiche non servono a nulla. In queste ore si sta valutando l’adozione di ulteriori provvedimenti”.

Da ieri, nel reparto di Malattie Infettive del Cervello è ricoverata un’altra paziente risultata positiva ai test del Coronavirus. L’ospedale riferisce che si tratta di una palermitana, proveniente da un viaggio che è transitata dall’aeroporto di Bergamo. “Invariate – si legge inoltre nel bollettino del Cervello – le condizioni della paziente ricoverata nel medesimo reparto, proveniente dal Bergamasco. La donna è apiretica (senza febbre) ed in buone condizioni generali”.