Coronavirus, in Sicilia lunghe attese per referti dei tamponi

Coronavirus, in Sicilia lunghe attese per referti dei tamponi, anche 36 ore. La Regione, quindi, dispone bando per l’apertura di laboratori privati

Coronavirus. La Sicilia, come tutte le regioni d’Italia, è in guerra contro il killer invisibile, Covid-19. Tuttavia, diverse azioni per combattere questo virus purtroppo vengono effettuate con eccessiva lentezza. Ad esempio, si verificano (molte sono le segnalazioni) lunghe attese per ottenere i referti dei tamponi. In Sicilia ci sono soltanto due laboratori per le procedure di tampone: il Policlinico di Catania e quello di Palermo.

Per di più, alcune procedura di tampone vengono effettuate in ospedali non abilitati alle analisi. E se un paziente arriva in un ospedale e gli vene effettuato il tampone che deve essere trasferito a Catania o Palermo, i temi de referti si allungano perché magari il laboratorio è chiuso o è a regime ridotto. Il risultato? Tempi lunghi, anche di 36 ore per un referto.

Per ovviare al problema, la ha emanato ieri un avviso pubblico per selezionare alcuni laboratori accreditati per il processo di analisi di tamponi. In un primo momento le strutture private si sarebbero attivate, ma dopo si è riscontrato che molte di queste strutture non sarebbero in possesso del macchinario abilitato.

Quindi, un gran bel problema per tutto il territorio siciliano. Non ci resta che attendere risposte concrete dalla Regione al fine di poter risolvere questa farraginosa lentezza.

Foto articolo: Immagine di repertorio

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACA – SEGUICI SU GOOGLE NEWS