Calatino, da Roma 3 milioni per territorio ed efficientamento energetico

Calatino, da Roma 3 milioni per territorio ed efficientamento energetico. A dare notizia Gianluca Rizzo, presidente della Commissione Difesa.

Calatino. “In arrivo entro metà ottobre nei Comuni del Calatino oltre 3 milioni di euro per la progettazione definitiva ed esecutiva di interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico  e per l’efficientamento energetico di scuole, edifici pubblici, patrimonio e strade”.

Da Caltagirone e Grammichele, da San Cono a Castel di Iudica, passando per Scordia e Licodia Eubea. Quasi tutti i comuni calatini beneficeranno delle risorse ripartite e messe a disposizione col decreto 31 agosto 2020 dal ministero dell’Interno. Si tratta degli enti locali che, entro il termine perentorio del 15 maggio 2020, hanno trasmesso le richieste ritenute ammissibili.
“Sono molto soddisfatto – dice Rizzo – per la pubblicazione  sulla gazzetta ufficiale del decreto di stanziamento dei fondi definiti nella legge di bilancio del 2019  che vede il territorio del calatino aderire con ben 32 progetti per un totale di 3,146 mln di euro. I fondi arriveranno entro il 15 ottobre nelle casse dei Comuni, che dovranno dare il via ai bandi per la progettazione esecutiva delle opere individuate”.
“Erano anni – prosegue il deputato – che si attendevano risorse del genere e che grazie alla piena convinzione della tutela del territorio che ha contraddistinto la politica del Movimento 5 Stelle si è potuta trasformare in fatti concreti. Ringrazio tutti gli uffici tecnici dei comuni del Calatino per aver individuato gli interventi necessari per recuperare il territorio, tecnici che quotidianamente svolgono un lavoro fondamentale per la sicurezza ed il miglioramento delle nostre comunità”.
“Un plauso – continua Rizzo – va ovviamente al governo Conte ed alla maggioranza parlamentare che ha autorizzato lo stanziamento di 85 mln di euro nella legge di bilancio del 2019 per tutto il territorio nazionale, fondi necessari ed urgenti per mitigare i rischi del dissesto idrogeologico e per rendere più performanti dal punto di vista energetico i tanti edifici comunali vecchi” (link al decreto: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/09/04/20A04727/SG).

SEGUICI SU -> Facebook: PrometeoNews

CI TROVI ANCHE SU -> Twitter: @PrometeoNews  E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews

Riceviamo e pubblichiamo

Cosa ne pensi?