Catania, arrestato parcheggiatore abusivo

A dimostrazione della preponderanza dell’aspetto criminale in alcune attività di micro illegalità che prosperano nel territorio urbano catanese, un grave episodio di prevaricazione violenta è stato rilevato dagli agenti del Commissariato Borgo Ognina, in servizio di repressione dell’illecita attività di posteggiatore abusivo.

Come spesso accertato in occasione di analoghe operazioni di polizia, è questa un’attività particolarmente lucrosa – specie se esercitata in luoghi molto frequentati – per la quale pregiudicati senza scrupoli, oltre a rasentare la vera e propria estorsione nei confronti degli utenti della strada, si contendono le zone maggiormente remunerative.

È il caso di T.D. un pregiudicato che già in passato era stato denunciato da poliziotti del medesimo Commissariato per il reato estorsione in concorso nei riguardi di un altro parcheggiatore al quale, con violenza e procurandogli lesioni importanti, aveva imposto di allontanarsi da piazza Europa. L’uomo, in questa occasione, non ha avuto alcun riguardo a minacciare un ottantenne, trovato in lacrime dagli agenti che in quel momento controllavano piazza Europa. L’anziano posteggiatore abusivo non solo era stato cacciato dalla piazza, ma era stato anche minacciato dal T.D. a non ripresentarsi più per “esercitare” in quel luogo.

O meglio, nella sua “magnanimità”, il pregiudicato aveva “concesso” all’ottuagenario di potersi presentare sul posto “di lavoro” solo in alcuni orari – verosimilmente quelli di minor affluenza – per poter esercitare l’attività di posteggiatore abusivo.

Ovviamente, non sono mancati insulti anche per i poliziotti intervenuti i quali hanno proceduto a termini di legge, denunciando all’Autorità Giudiziaria il pregiudicato T.D. per minacce e oltraggio a P.U. e irrogandogli la sanzione pecuniaria prevista per chi esercita l’attività di posteggiatore abusivo.

negozio intimo in
expert banner 7 marzo

Cosa ne pensi?