Capodanno, posso dormire in un’altra abitazione per aggirare coprifuoco?

La domanda che un po’ tutti ci stiamo ponendo in queste ore, in realtà da diversi giorni, è la seguente: si può restare a dormire presso un’altra casa per aggirare il coprifuoco?

Rispondiamo subito che né il DPCM del 3 dicembre né il Decreto legge Natale prevedono delle restrizioni che riguardano la possibilità di dormire presso un’altra abitazione.

La deroga contenuta dal Decreto Natale riguardo agli spostamenti per andare a trovare altre persone, infatti, impone solamente le seguenti limitazioni:

– si può fare una sola visita al giorno;
– non si può uscire di casa in più di due persone (al netto di Under 14, disabili e persone non autosufficienti);
– non si può uscire dalla Regione;
– non si può uscire negli orari del coprifuoco, ovvero dalle 22:00 alle 05:00 (07:00 nel caso del 1° gennaio 2021).

Dunque non vi è alcun divieto alla possibilità di dormire fuori per prolungare la serata dell’ultimo dell’anno oltre l’orario del coprifuoco, ma anche le altre sere.

Inoltre, nei giorni scorsi, lo stesso Fabio Ciciliano, dirigente medico della Polizia e membro, nonché segretario, del Comitato Tecnico Scientifico ha confermato che si può pernottare in un’abitazione privata diversa dalla propria.