Caos alla Regione, Musumeci azzera la Giunta dopo voto nomina grandi elettori

Attraverso un videomessaggio postato sulla sua Pagina Facebook, il presidente Nello Musumeci ha fatto sapere di azzerare la Giunta a seguito di quanto successo durante la votazione di oggi pomeriggio all’Ars sulla nomina dei tre grandi elettori che giorno 24 gennaio dovranno andare a Roma per eleggere, insieme ai rappresentanti del Parlamento italiano, il nuovo presidente della Repubblica.

Parte dell’opposizione si prende beffa del governatore siciliano che, a loro dire, non avrebbe ricevuto i voti della sua maggioranza, segno evidente di un malcontento anche nelle proprie fila. Musumeci, d’altro canto, risponde a tono: “Possono pensare questi sette scappati di casa che un presidente che non è stato condizionato dalla mafia possa essere condizionato da loro? Possono mai pensare di determinare una pressione esterna sul Governo? Possono mai pensare di esercitare qualunque tipo di richiesta trasversale?”.

Lo sfogo di Musumeci:

Qualcuno, subito dopo l’esito della votazione, aveva avanzato l’ipotesi di possibili dimissioni da parte del presidente della Regione Siciliana, ma nel videomessaggio, Musumeci, chiarisce anche su questo punto: “Azzero la Giunta. Faremo un esecutivo che deve portarci fino all’ultimo giorno di campagna elettorale. Un esecutivo responsabile. Parlerò con i rappresentanti dei partiti di Centrodestra, chiederò loro di darmi una rosa di assessori. Alcuni probabilmente saranno confermati e andremo avanti, fregandomene di questi mezzucci”.