Cane abbandonato nel lockdown dalla sua famiglia in fuga: trovato scheletrico e denutrito

Scheletrico e denutrito era stato trovato in un giardino, lasciato morire di stenti. I volontari dellʼOipa di Teramo, dopo averlo curato, lo hanno fatto adottare

E’ irriconoscibile oggi che raggiunge la sua nuova famiglia, il cane Libero, rispetto a quel primo scatto che lo immortalò denutrito e scheletrico. Lì era stato abbandonato dai suoi padroni, poco prima di fuggire all’estero in vista del lockdown. Curato dalla rogna e da altre patologie, anche grazie a un’apposita raccolta fondi, il meticcio di circa sei anni “rinasce” in un’altra famiglia.

“Ecco l’adozione più bella, quella che ci ha fatto battere il cuore e ci ha fatto piangere di gioia…ecco Libero!”, si legge nel post dell’Oipa di Teramo, che annuncia l’adozione di quel cane che era stato condannato a morte dai suoi vecchi padroni.

“Ti avevano dato per spacciato, ma non non ci siamo arresi – continua l’annuncio dell’associazione animalista che lo ha salvato e gli ha regalato una nuova vita, grazie al sostegno di tanti. – Abbiamo tutti tanto da imparare da te: la tua voglia di vivere è stata più forte di tutto il resto”. “Ora ti auguriamo una bella serena e lunga vita nostro piccolo grande amore – è la conclusione. – Un grazie immenso a chi ha curato, chi ha stallato, chi ha aiutato Libero”.

Basta poco per farsi notare!!!

modulo allianz
modulo ottica dieci decimi
modulo pubblicità annuncio