Caltagirone, Roger ucciso da esche avvelenate: non si arresta il massacro da parte dell’uomo

Stamattina, nella zona Santissimo Salvatore è stato ritrovato il corpo esanime del piccolo cucciolo a 4 zampe Roger; era un randagetto che bazzicava nel quartiere San Giorgio, insieme ad altri cuccioli, e purtroppo stamane invece di trovare del buon cibo, si è ritrovato ad ingoiare delle esche avvelenate.

Sono diverse le segnalazioni e lamentele degli amanti di animali e associazioni volontarie che giungono e danno voce a sfogo a questo continuo massacro. Tra queste l’Associazione “La casa di Pit” quale presidente Valentina Apuzzo.

“Uccidere un cane, un gatto o un altro animale di compagnia è solo un assassinio e un atto di estrema viltà. Mostratevi vigliacchi!”. Questa una delle affermazioni di un concittadino.

Il cucciolo Roger purtroppo, nonostante l’intervento delle volontarie non ce l’ha fatta. Un altro essere indifeso ucciso dalle mani dell’uomo, sta adesso percorrendo il ponte verso l’arcobaleno.

modulo allianz
modulo ottica dieci decimi
modulo pubblicità annuncio