Caltagirone, riapre la piscina coperta: il 6 ottobre l’inaugurazione con la prova gratuita delle attività e le esibizioni dei campioni del nuoto nazionale

Dopo quella scoperta, restituita alla fruizione pubblica nell’estate del 2017, riapre la piscina coperta Kiran Club di Caltagirone (una vasca grande di 25 metri, una piccola di 15; entrambe termicamente differenziate), portando così a compimento l’operazione – recupero avviata dall’Amministrazione comunale con l’affidamento della gestione dell’impianto per 14 anni e mezzo a un’Associazione temporanea di imprese (Ati, società capofila la “Usa Sport”), che ha proposto l’offerta ritenuta più vantaggiosa per il Comune: un investimento complessivo di 873mila euro e il versamento, nelle casse comunali, di un canone di 12mila euro annui.

L’inaugurazione avverrà sabato 6 ottobre, a partire dalle 9,30, con la prova gratuita delle attività proposte nell’impianto: nuoto libero, perfezionamento adulti, aquagym, circuito e hydrobike,. Alle 18 esibizioni di: Federico Turrini, capitano della Nazionale italiana di nuoto; Chiara Masini Luccetti, medaglia d’argento ai mondiali di Kazan, e Matteo Pellicciari, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atene.

“Con l’apertura al pubblico della piscina coperta – afferma Antonio Giordano, direttore sportivo del Kiran Club – avviamo una serie di attività fra fitness e scuola nuoto, per le quali ci avvaliamo di tecnici qualificati e muniti di brevetti rilasciati dalla Federazione italiana nuoto, ma anche di attestazioni a seguito di tirocini formativi e corsi di aggiornamento tenuti a Torre del Grifo con la supervisione di Giusi Malato, l’icona della pallanuoto femminile nostrana che è consulente tecnico del Kiran Club. Al via anche – aggiunge Giordano – i corsi gestanti e neonatale per i bambini dai 3 mesi ai 3 anni. Un plauso va alla proprietà per i consistenti investimenti effettuati e all’Amministrazione comunale per la vicinanza dimostrataci costantemente”.

 

“Si tratta – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – del raggiungimento di un significativo traguardo, con benefici innegabili, sotto molteplici aspetti, per la nostra città, che torna così a essere punto di riferimento nel settore. Tutto ciò sembrava impossibile. Invece, diventa in pieno realtà. Ritorna totalmente fruibile, grazie alla preziose sinergie pubblico – privato, un grande impianto sportivo e ricreativo, che assolve pure a una rilevante funzione sociale”. “Soddisfazione per un importante obiettivo centrato a costo zero per il Comune” è espressa dal vicesindaco Sergio Gruttadauria, che fa i complimenti ai gestori “per gli interventi effettuati, che qualificano al meglio la struttura, ponendola al servizio della città e dell’intero territorio”.

Cosa ne pensi?