Caltagirone, quasi 100 mila euro per centri diurni e contrasto povertà educativa: domande per associazioni e coop

Quasi centomila euro – per l’esattezza 98.455,06 euro – sono stati assegnati dalla Regione siciliana al Comune di Caltagirone per l’attivazione di centri estivi diurni con funzioni educative e ricreative per bambine e bambini dai 3 ai 14 anni (destinati a concludersi entro il 30 settembre) e per la realizzazione di progetti ludico-ricreativi finalizzati a contrastare la povertà educativa e ad accrescere le occasioni di crescita culturale dei minori.

“Un’importante opportunità – sottolinea l’assessore al Welfare e vicesindaco, Sabrina Mancuso – che siamo impegnati a cogliere nel migliore dei modi, attraverso il coinvolgimento delle diverse realtà che operano nel settore, per fornire diverse e utili attività e servizi a beneficio dei minori”.

Con un avviso pubblico, sottoscritto dal dirigente della V Area Renzo Giarmanà, il Comune chiama pertanto a raccolta le associazioni di volontariato e di promozione sociale, le cooperative sociali e le imprese interessate a realizzarli e gestirli. Le domande di partecipazione devono essere trasmesse alla Pec del Comune entro le 12 di lunedì 3 agosto.

SCARICA L’AVVISO

modulo allianz
modulo pubblicità annuncio
modulo ottica dieci decimi