Caltagirone, per Musumeci ospedale di Caltagirone “va bene”

Per il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, l’ospedale di Caltagirone va bene, fornisce tutte le prestazioni necessarie. Se proprio dobbiamo trovare una pecca, questa è la carenza di personale ma, stando alle parole del governatore siciliano, ne soffre tanto quanto gli altri ospedali siciliani. Quindi, tutto a posto. È questo, in sintesi, il rapporto di Musumeci in visita ieri nel nosocomio calatino.

La visita di Musumeci al “Gravina”:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questa mattina però, a ventiquattro ore dalla “meraviglia” mostrata agli occhi del presidente della Regione, all’edificio Clementi, si è svolta l’assemblea organizzata dalle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil Fp regionali e di categoria, Anaao, Cimo, Usiae, Fials e Aaroi Emac. E qui il re si è mostrato nudo.

La protesta di oggi in ospedale:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ieri l’ospedale è stato messo a lucido per il giro di ricognizione di Musumeci, oggi è stato teatro di decine e decine di persone incatenate, simbolicamente è chiaro, in segno di protesta.

Ora, ci domandiamo come sia possibile che nell’arco di poche ore l’ospedale di Caltagirone, venga “promosso” prima, e “bocciato” o al massimo “rimandato a settembre” dopo. È come se assistessimo ad una partita, solo che in gioco non ci sono tre punti, ma la nostra salute. Ed entrambe le formazioni si accusano di fare mera propaganda. Gli uni accusano gli altri di fare passerelle e intanto passa anche il tempo e la situazione rimane sempre quella. Anzi no, perché per alcuni si va verso un miglioramento, per altri, verso un peggioramento. Per alcuni si punta a potenziare il Gravina, per altri, manca poco alla sua chiusura. E chi ci capisce qualcosa.

Foto articolo protesta ospedale Gravina: Franco Assenza