Caltagirone – Parco giochi inclusivi, Il comune partecipa al bando regionale per dar vita all’ area verde della Via Dante Alighieri

Caltagirone – Parco giochi inclusivi, Il comune partecipa al bando regionale per dar vita all’ area verde della Via Dante Alighieri progetto di 57mila euro.

Il Comune di Caltagirone partecipa all’ avviso pubblico che, indetto dalla Regione siciliana, prevede contributi del 90% a fondo perduto per realizzare parchi giochi inclusivi. A questo scopo la Giunta municipale ha approvato il progetto, redatto dall’ Ufficio tecnico comunale, che contempla la rifunzionalizzazione dell’area a verde attrezzato della via Dante Alighieri (con l’adeguamento alle esigenze di gioco dei bambini con disabilità e la piena accessibilità dei luoghi) con la somma di 57 mila euro: i 50 mila del richiesto finanziamento e 7 mila di cofinanziamento da parte del Comune.

Il bando è finalizzato a promuovere sui territori comunali l'organizzazione di parchi gioco inclusivi, intesi come quei parchi giochi in cui le strutture ludiche, i percorsi, i servizi presenti e tutti gli altri componenti l'area siano scelti in funzione di un utilizzo possibile contemporaneamente sia da parte di bambini normodotati che disabili.

L’ammontare delle risorse regionali destinate ai progetti finanziati con l’Avviso in questione è complessivamente pari a 3.825.000,00 euro. I Comuni possono richiedere un contributo massimo di 50.000,00 euro e sono tenuti a compartecipare con risorse finanziarie nella misura minima del 10% del costo complessivo del progetto.

L’assessore al Verde pubblico e vicesindaco, Sergio Gruttadauria, sottolinea come in questo modo si intenda intervenire su un parco giochi esistente, “migliorandone sensibilmente le condizioni e ripristinandone la piena funzionalità, con conseguenti benefici per il tempo libero e le attività ludiche dei bambini”. “Confermiamo la nostra concreta attenzione a tutti i piccoli – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – e in direzione di politiche di inclusione sociale e di sostegno nei
confronti di quelli con diversabilità, nella consapevolezza della grande funzione socializzante che il gioco svolge”.

Riceviamo e pubblichiamo – Foto articolo: immagine di repertorio

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACASEGUICI SU GOOGLE NEWS