Caltagirone, on. Rizzo (M5S): “Auguro ai miei concittadini una serena festa di San Giacomo con i propri cari”

Domani 25 luglio a Caltagirone si festeggia San Giacomo, il santo patrono della città. Una festa che normalmente vede l’intera città riversarsi nelle strade e che quest’anno, a causa del distanziamento sanitario dovuto all’emergenza Covid-19, sarà celebrata in modo più dimesso ma non meno sentito dalla popolazione.

Per chi crede, è l’occasione infatti per rinnovare la propria fede cristiana e la richiesta di protezione di San Giacomo, in relazione anche ai tempi difficili e complicati che stiamo vivendo. Per chi non crede è l’occasione di vivere questa giornata con la serenità e l’allegria che in genere accompagnano il periodo.

Per evitare gli assembramenti quest’anno non sarà possibile ritrovarsi insieme per assistere all’illuminazione della bellissima scala di Santa Maria del Monte e alle diverse iniziative culturali ed artistiche che per l’occasione si svolgono nelle strade e piazze della città. La Scala illuminata, una delle principali attrazioni dell’estate calatina, è uno spettacolo straordinario: i suoi 142 gradini decorati di coppi multicolori luminescenti a formare un arazzo di luci unico al mondo.

L’assenza del contorno della popolazione, che rende questa illuminazione ancora più straordinaria, priva quest’anno di una certa suggestione questo importante momento. Sarà un evento senza pubblico: l’accensione verrà demandata a chi si è professionalmente profuso per l’emergenza Covid.

La visione sarà comunque assicurata attraverso le riprese e la trasmissione in diretta sui canali Rai, Social e Youtube. Auguro a tutti i miei concittadini e a tutte le mie concittadine di potersi comunque godere con i propri cari la festa di S.Giacomo e di ricambiare tra di noi il senso profondo di appartenere a questa nostra straordinaria terra e alla nostra bellissima città.

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa