Caltagirone, omicidio Patrizia Formica: sentiti tre carabinieri in prima udienza. Ecco la ricostruzione dei fatti

Il 3 Aprile 2017 la 47enne Patrizia Formica venne brutalmente uccisa dal compagno mentre dormiva nel loro letto, fu colpita con decine di coltellate.

L’uomo uscì dalla camera da letto convinto di aver ucciso la donna, la quale ferita riuscì a chiudere la porta a chiave per la paura di un possibile ritorno da parte del convivente. Patrizia morì poco dopo agonizzante in un lago di sangue a causa delle gravissime ferite.

L’imputato Salvatore Parrinello, 55 anni,, reo confesso deve rispondere dell’omicidio volontario aggravato da futili motivi, dalla crudeltà verso le persone. Nella prima udienza sono stati ascoltati 3 militari dell’Arma (due della compagnia di Caltagirone, uno del Ris di Catania).

La prossima udienza è stata fissata per il 7 febbraio, saranno inoltre esaminati altri testimoni dell’accusa, il Pm Fabio Salvatore Platania.

Tra le parti civili numerosi familiari.

Cosa ne pensi?