Caltagirone, Ioppolo a Gruttadauria su assoluzione: “Congratulazione e grazie”

“La conclusione della vicenda giudiziaria con l’accertamento della totale estraneità dell’imputato ai fatti addebitatigli è l’ulteriore conferma che ogni singolo atto amministrativo posto in essere sia stato sempre improntato alla massima trasparenza e alla piena legalità”.

Lo afferma il sindaco Gino Ioppolo in relazione alla sentenza con cui il Tribunale di Caltagirone, in accoglimento della richiesta dello stesso pubblico ministero, ha assolto con formula ampiamente liberatoria (“Perché il fatto non sussiste”), secondo quanto previsto dal I comma dell’articolo 530 del codice di procedura penale, l’ex vicesindaco Sergio Gruttadauria dall’accusa di tentata induzione indebita a dare o promettere utilità.

“A Sergio Gruttadauria, collega amministratore e vicesindaco per oltre 3 anni – aggiunge il sindaco -, rivolgo le congratulazioni per la fine di un incubo e il riconoscimento grato per l’attività amministrativa svolta al servizio della città”.