Caltagirone, carabinieri arrestano marito e moglie trentenni

I Carabinieri della Compagnia di Caltagirone hanno arrestato nella flagranza di reato una coppia di coniugi, lui di 33 e lei di 30 anni, poiché gravemente indiziati in ordine ai reati di concorso detenzione abusiva di armi e munizionamento, nonché ricettazione.

Nel quadro della costante attività di controllo del territorio, i militari hanno svolto un servizio a largo raggio nel comprensorio caltagironese alla ricerca di armi illegalmente detenute, nonché per verificare la corretta custodia di quelle regolarmente denunciate dai loro detentori.

In particolare, presso l’abitazione dei due coniugi i militari hanno rinvenuto un mazzo di chiavi che successivamente, dopo alcuni tentativi effettuati sulle serrature delle abitazioni della palazzina, sono risultate essere pertinenti all’appartamento soprastante.

L’immotivata agitazione della coppia ha quindi indotto i militari ad effettuare un’accurata perquisizione in quell’abitazione a seguito della quale hanno rinvenuto, occultate in uno sgabuzzino tra le decorazioni natalizie, una pistola revolver cal. 357 magnum ed un fucile cal. 12 in perfetto stato d’uso, nonché 127 cartucce del relativo calibro.
La coppia avrebbe invero utilizzato l’appartamento, in atto disabitato, per evitare il ritrovamento delle armi le quali risultano entrambe recare la matricola abrasa. Nello specifico il fucile era stato modificato con la mozzatura delle canne e con la riduzione del calciolo per accrescerne la potenzialità offensiva e renderne più agevole il porto.
Al fine di verificarne l’eventuale utilizzo in fatti criminosi, le armi saranno sottoposte ad accertamenti balistici presso il RIS Carabinieri di Messina.

La coppia di coniugi, espletate le formalità di rito, è stata associata alle carceri rispettivamente di Catania Piazza Lanza per la donna e di Termini Imerese per l’uomo.