Calci e pugni all’ex incinta: salvata dai carabinieri, soccorsa al Gravina

Salvata dai carabinieri della Stazione di Grammichele che hanno denunciato un 24enne di origini nigeriane, ritenuto responsabile di lesioni personali.

L’aggressore l’ha pedinata per strada cercando di convincerla a riprendere la convivenza, ma la donna, una giovane connazionale di 29 anni si è opposta; giunti in via Francesco Crispi l’ex compagno l’ha aggredita scaraventandola a terra per poi colpirla con calci e pugni, nonostante sapesse della gravidanza.

Per fortuna sono intervenuti i militari che sono riusciti a bloccare l’uomo. La 29enne, visitata dai medici del pronto soccorso dell’ospedale Gravina di Caltagirone, non riversa in gravi condizioni e la gravidanza non è a repentaglio.

negozio intimo in