Bonus Vacanze 2020: posso cederlo a uno o più figli?

Si può cedere il bonus vacanze a uno o più figli se questi fanno parte del nucleo familiare. Ecco come condividere l’applicazione IO se non tutti i componenti della famiglia sono presenti in vacanza.

I beneficiari del bonus vacanze possono cederlo ai figli o ad un altro membro della famiglia senza particolari adempimenti. Oltretutto, anche se non tutti i componenti della famiglia vanno in vacanza, il bonus non subisce alcuna modifica.

I figli che vogliono usufruire del bonus al posto dei genitori possono scaricare l’app IO sul cellulare o utilizzare il codice univoco e QR generato nel riepilogo sull’app dei genitori.

Il bonus vacanze o tax credit vacanze può essere utilizzato presso le strutture ricettive aderenti su tutto il territorio nazionale fino al 31 dicembre 2020.

Uno dei dubbi più comuni in merito al bonus vacanze riguardava proprio la possibilità di cedere il beneficio ai propri figli. Per questo motivo l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che nulla impedisce ai genitori che non vogliono o non possono andare in vacanza di cedere il bonus ad uno o più figli, purché i beneficiari facciano parte del nucleo familiare.

Quindi per utilizzare il bonus vacanze non è necessario che tutti i componenti della famiglia siano presenti durante la vacanza, ma l’agevolazione può essere spesa anche soltanto dal figlio o dai figli, dai figli con un solo genitore, un unico genitore o entrambi i genitori senza figli al seguito.

L’importo, anche se sfruttato solo dai figli e non dall’intero nucleo familiare, non varia poiché viene assegnato in base al numero dei componenti della famiglia e non in base a chi effettivamente andrà in vacanza.

Per quanto riguarda gli importi sono previsti 500 euro per i nuclei  familiari composti da 3 o più persone, 300 per le famiglie composte da 2 persone e 150 euro per singole persone.

Il bonus deve però essere speso in un’unica soluzione e non si possono recuperare eventuali somme eccedenti rispetto alla spesa nella struttura ricettiva.

In caso di cessione del bonus vacanza non è necessario che tutti i familiari abbiano sul proprio telefono l’app. Quindi sono possibili due procedimenti per effettuare il pagamento alla struttura:

Per la cessione del bonus non è necessario che tutti i familiari abbiano l’app sul proprio dispositivo. Per effettuare il pagamento il figlio, a cui i genitori hanno ceduto il bonus, una volta scaricata l’app, potrà visualizzare automaticamente il bonus e accedere alla sezione “Pagamenti”.

In alternativa, se il figlio non vuole scaricare l’applicazione, al genitore basterà cliccare sulla funzione “Condividi” nella schermata di riepilogo del bonus vacanze e verrà generata una copia del codice univoco e del codice QR di cui si potrà acquisire uno screenshot da inviare agli altri componenti del nucleo familiare tramite email o WhatsApp.

modulo allianz
modulo ottica dieci decimi
modulo pubblicità annuncio