Bimbo messo in vendita dal padre, la madre: “Non sospettavo nulla”

“Non ho mai sospettato nulla, non immaginavo le sue intenzioni, sono usciti altre volte da soli”, dichiara la madre 19enne, che vuole riabbracciare il piccolo, che è stato affidato a un tutore dal Tribunale dei minori ed è sotto osservazione per capire se in passato ha già subito abusi. Il padre, invece, è in isolamento a Regina Coeli in attesa dell’interrogatorio di garanzia. A rischio la potestà genitoriale.

“Mi fidavo di mio marito, altre volte sono usciti da soli insieme, – ripete agli inquirenti – Mi aveva detto che avrebbe portato il bambino a fare una passeggiata e che sarebbe tornato presto. Invece ha cercato di vendere nostro figlio”.

Arrivato in ospedale sporco e denutrito, il piccolo adesso è circondato da una equipe pediatrica che cerca di capire se sia stato vittima di abusi nel passato. Intanto, per lui il Tribunale dei Minori ha nominato un tutore e lo ha affidato ai Servizi Sociali del Comune.

Mentre il padre si trova nel carcere di Regina Coeli in isolamento e chiuso nel suo silenzio. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e sfruttamento della prostituzione minorile.

modulo ottica dieci decimi
modulo allianz
modulo pubblicità annuncio