Bambini e Coronavirus: come comportarsi in vacanza: i consigli del primario di Pediatria dell’Ospedale Fatebenefratelli

Stiamo tutti attraversando un’enorme incertezza per la pandemia in corso da COVID-19, e molti genitori si trovano a dover prendere decisioni difficili in merito alla sicurezza dei propri figli durante l’estate del coronavirus.

Soprattutto, i genitori hanno innumerevoli domande quando si tratta di mantenere i bambini al sicuro e riguardano le attività consentite senza correre pericoli. Lo conferma il primario di Pediatria dell’Ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli di Erba, Gaetano Mariani: «Le mamme ci rivolgono tante domande: quest’anno oltre ai soliti consigli, ci sono tutte le domande inerenti alle precauzioni da seguire circa la protezione nei riguardi di questo nuovo virus».

I più piccoli devono essere informati di quanto accade e resi consapevoli di ciò che sta avvenendo intorno a loro. Molto probabilmente dovremo convivere con questo stato di emergenza ancora per molti mesi, e non dovremo abbassare la guardia neanche durante il rientro a scuola e il prossimo inverno. E’ quindi importante che i genitori infondano consapevolezza e diano messaggi chiari ai propri figli, senza per questo allarmarli eccessivamente. In particolare bisognerà fare attenzione ai bambini, spiegando ai più grandicelli l’importanza del rispetto delle regole di distanziamento sociale e facendo attenzione ai più piccoli, per evitare che condividano spazi e giochi con altri bambini soprattutto in ambienti chiusi