Assunzioni docenti: dati certificano un flop previsto

Scuola, assunzioni docenti: Dati certificano un flop previsto? Dai sindacati della scuola arriva una statistica davvero sconfortante.

Scuola. Siamo nell’anno horribilis per la nostra società e anche per la nostra scuola. Infatti oltre le criticità che di certo erano facilmente presumibili, il dato che sconforta maggiormente è quello delle assunzioni di migliaia di docenti.

La Ministra Azzolina, aveva preannunciato un immissione al ruolo per ben 85 mila docenti, ad oggi si contano solo 23 mila circa un dato statistico pari al 27% circa. L’anno precedente la situazione era migliore, infatti su 53.627 posti da assegnare solo in 21.236 sono stati scoperti con un dato pari al 40% circa.

Dati che vengono forniti dai  maggiori sindacati della scuola a livello nazionale, i quali certificano anche un forte calo nelle assunzioni degli insegnanti di sostegno, su 21 mila previsti solo 2 mila sono stati i posti assegnati.

Dati sconfortanti anche dalla “chiamata veloce” meno di 500 assunzioni attive su 2.500 domande presentate: ad agevolare questa mancanza di risultati, secondo i sindacati, il decreto legge 126 del 2019 che ha istituto il blocco quinquennale per tutti i docenti neoassunti da quest’anno scolastico. In poche parole chi prende posto, deve rimanere per 5 anni nel territorio in cui ha avuto la cattedra e non può chiedere trasferimento.

CI TROVI ANCHE SU -> Twitter: @PrometeoNews  E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

Foto articolo: Immagine di repertorio

Cosa ne pensi?