Asp di Catania. Avviso pubblico per la presentazione delle richieste per i nuovi soggetti affetti da disabilità gravissima

L’istanza dovrà essere presentata entro l’1 dicembre 2018, completa in ogni sua parte, ai PUA (Punto Unico d’Accesso alle cure domiciliari) dell’Azienda sanitaria provinciale competente per territorio di residenza o presso il Distretto socio-sanitario di appartenenza. Le istanze potranno essere presentate tramite PEC oppure, per i territori di competenza, on line, accedendo alla procedura telematica dell’Asp di Catania.

CATANIA – Con decreto n. 113/Gab è stato approvato l’Avviso pubblico per la presentazione delle richieste per i nuovi soggetti affetti da disabilità gravissima, di cui all’art. 3 del D.M. 26/09/2016 per l’applicazione dell’art. 9 della Legge regionale n. 8/2017 e smi.

Lo schema di istanza, allegato al Decreto dovrà essere presentato entro l’1 dicembre 2018, completo in ogni sua parte, ai PUA (Punto Unico d’Accesso alle cure domiciliari) dell’Azienda sanitaria provinciale competente per territorio di residenza o presso il Distretto socio-sanitario di appartenenza.

Per l’Asp di Catania le istanze saranno accettate dalle ore 9.00 alle 12.00 da lunedì a venerdì presso:

  • PUA del PTA S. Giorgio-Librino – Stradale San Giorgio, 105 – Catania
  • PUA del PTA S. Luigi – Viale Fleming – Catania
  • PUA del PTA di Acireale – Via Martinez, 19 – Acireale
  • PUA del PTA di Adrano – Piazza S. Agostino, 1 – Adrano
  • PUA del PTA di Bronte – Viale Catania, 3 – Bronte
  • PUA del PTA di Gravina – Via Monti Arsi, s.n. – Gravina
  • PUA del PTA di Giarre – c/o Ospedale Via Forlanini – Giarre
  • PUA del PTA di Paternò – Via Massa Carrara, 2 – Paternò
  • PUA del PTA di Vizzini – dell’ex Ospedale “Rinaldi” Via Roma – Vizzini
  • Ufficio Protocollo del Distretto Sanitario di Caltagirone – Piazza Marconi, 2 – Caltagirone
  • Ufficio Protocollo del Distretto Sanitario di Palagonia – Via Palermo, s.n. – PalagoniaLe istanze potranno essere presentate anche:

    L’accesso al beneficio economico, nei limiti degli stanziamenti di bilancio esercizio finanziario 2019, previsto dalla norma vigente, è subordinato alla verifica da parte dell’Unità di valutazione multidimensionale dell’Azienda sanitaria provinciale che dovrà accertare la sussistenza delle condizioni di disabilità gravissima di cui aIl’art.3 del D.M. 26 settembre 2016 e previa firma del Patto di Cura in favore del soggetto beneficiano. La percezione del beneficio decorre dalla data di sottoscrizione del suddetto Patto di Cura. 

     

Cosa ne pensi?