Allarme Terremoto, due scuole chiuse nel catanese

Alla ripresa delle scuole il primo pensiero va certamente all’incolumità degli studenti. A cause delle forti scosse dei giorni precedenti e a quelle che si continuano a verificare si sta intervenendo nel catanese per chiudere anche alcuni plessi.

Ad Acireale, infatti, il Fuccio-La Spina e il Giovanni XXIII sono quelli che hanno avuto maggiori criticità. Il primo è stato dichiarato inagibile ed è stato chiuso. Il secondo, invece, ha ripreso a singhiozzo.

A Paternò i problemi sono stati legati al malfunzionamento dei riscaldamenti, come affermato dal preside Luciano Maria Sambataro del Liceo Classico Mario Rapisardi. Leggermente diversa la situazione per lo Scientifico Enrico Fermi: “Il terremoto non ha creato problemi. I nostri disagi sono dovuti ad altre cause, che sono maturate nel tempo e in alcune aree dichiarate non agibili dalla provincia”, ha spiegato il preside, Donato Biuso.

Cosa ne pensi?